Piastrelle cucina in stile provenzale

Gaia Giovannone
  • Giornalista pubblicista

Per scegliere nel modo corretto le piastrelle per la cucina in stile provenzale potete optare per il giusto mix tra praticità ed eleganza. Ecco quindi come fare per procedere senza commettere errori analizzando colori, materiali e finiture.

Piastrelle-cucina-in-stile-provenzale-01

In cucina le piastrelle non sono un elemento da sottovalutare soprattutto se avete già scartato altre opzioni come il corian oppure la carta da parati in fibra di vetro. Queste infatti non avranno solamente un valore estetico ma riusciranno a rendere la stanza più pulita soprattutto in prossimità dei fornelli o comunque nella zona dove si preparano i pasti.

Data l’essenziale importanza dei rivestimenti per tale spazio, bisognerà fare attenzione ad alcuni piccoli accorgimenti; seguendo le giuste regole, però, si potrà procedere senza commettere errori. Finiture, materiali e colori sono alcune delle caratteristiche da non sbagliare ma anche la resistenza e la porosità sono fondamentali. Ecco tutti i nostri consigli più utili e tutte le nostre strategie più interessanti per completare questa missione nel migliore dei modi.

Piastrelle-cucina-in-stile-provenzale-02

Lo stile provenzale

Come da definizione, lo stile provenzale richiama le località della Provenza. Dal mood francese, un arredamento che rispecchia questa tendenza è quindi elegante e floreale ricordando la primavera e i primi fiori che iniziano a sbocciare. Un pizzico di vintage, poi, non fa mai male se attorniato sempre da colorazioni leggere e una scelta d’arredo delicata e raffinata con la natura che fa da protagonista.

Piastrelle-cucina-in-stile-provenzale-09

Le dimensioni delle piastrelle

Le dimensioni più adatte per le piastrelle in una cucina dallo stile provenzale non sono molto grandi. Il formato dovrebbe infatti essere piccolo (6×6, 12×12 oppure 6×12). Lo stesso ragionamento può valere più o meno per le fughe cioè è necessario essere essenziali e non esagerare. La poca distanza tra una piastrella e l’altra, tra l’altro, non solo sarà un’idea vincente dal punto di vista estetico ma risulterà anche più funzionale in quanto ci si accumulerà meno sporco.

Piastrelle-cucina-in-stile-provenzale-03

I materiali più giusti

Un aspetto fondamentale per la scelta delle piastrelle è il loro materiale. Per proteggere le pareti da macchie, schizzi e tutto ciò che potrebbe rovinarle durante la preparazione dei pasti, infatti, le sostanze presentate dai rivestimenti della cucina dovrebbero avere delle caratteristiche particolari. Innanzitutto infatti dovrebbero essere a prescindere resistenti a urti e abrasioni e facili da pulire; poi dovrebbero essere a prova di muffa e idrorepellenti.

Il cotto e la ceramica, quindi, risultano materiali ottimi non solo perché rispecchiano queste caratteristiche ma anche perché possono rivelarsi eleganti e naturali al punto giusto e quindi richiamare alla perfezione lo stile provenzale. Lo stesso discorso vale per il marmo e la pietra, facili da sanificare e molto resistenti.

Per un tocco di modernità in più potete invece scegliere (e/o aggiungere) anche il gres porcellanato oppure il vinile che sono sintetici e di basso spessore. Per far sì che le superfici risultino ottimali sarebbe meglio che fossero facili da lavare e lisce; allo stesso tempo, però, non dimenticate un tocco di naturalezza per le finiture delle piastrelle.

Piastrelle-cucina-in-stile-provenzale-05

I colori dello stile provenzale

I colori dello stile provenzale che potete usare per le piastrelle della cucina sono chiari e leggeri ma neutri e possibilmente declinati nelle loro sfumature pastello per un ambiente accogliente ed elegante. Il bianco è sempre la prima scelta perché si tratta di un evergreen che può andare bene con tutto specialmente in una stanza azzurra e grigia. Inoltre si tratta di una scelta capace di illuminare l’ambiente in quanto grazie alla sua leggerezza riflette la luce già presente.

Oltre ai toni freddi come il verde, il celeste e il viola chiaro, anche i materiali saranno i protagonisti da un punto di vista cromatico. Con l’adeguatissima pietra il grigio risplenderà; una speciale sfumatura di marrone può invece essere mostrata grazie al legno o grazie alle superfici con effetto legnato come i già citati gres porcellanato e vinile. La cucina sarà così sicuramente naturale; potrete così aggiungerci un tocco rustico grazie ai dettagli che sceglierete in base all’arredamento circostante e anche in base ai vostri gusti personali.

Piastrelle-cucina-in-stile-provenzale-06

Le decorazioni

Gli animali e i fiori sono i soggetti più usati quando si tratta di decorazioni dallo stile provenzale. Anche per quanto riguarda le piastrelle da usare in cucina, quindi, potete fare affidamento su questo tema. I disegni floreali su sfondi neutri possono essere perfetti per questo tipo di arredamento che non disdegna però anche degli elementi monocromatici.

Un tocco di vivacità può però essere dato da eventuali motivi geometrici sempre dalle linee molto semplici. Qualunque sia la vostra scelta, ricordate che i disegni fatti a mano daranno un tocco di classe in più in ogni caso; si tratta di una soluzione meno economica ma sicuramente d’effetto.

Piastrelle-cucina-in-stile-provenzale-08

Piastrelle cucina in stile provenzale: immagini e foto

Nella nostra gallery fotografica potete osservare gli esempi migliori delle piastrelle per la cucina in stile provenzale con i colori, i materiali e le finiture più diverse per un’ampia quantità di scelta.