Piastrelle cucina in stile greco

Cerchi un’idea per portare un tocco mediterraneo nella tua cucina? Le piastrelle blu e bianche in stile greco sono esattamente quello che stai cercando. Leggi di più.

piastrelle-cucina-stile-greco-7

Se si nomina lo stile greco il pensiero vola subito verso spiagge assolate e aperitivi in riva al mare. Sembra quasi di respirare un’atmosfera di serenità e pacatezza e sono proprio questi i sentimenti che si vogliono evocare con questo stile.

Negli ultimi anni arredare in stile greco è diventato di tendenza. Si tratta di un design piuttosto connotato: molti sono gli elementi strutturali da tenere in considerazione (le volte ad arco, le pareti con angoli smussati, la pietra a vista) e immancabili sono i colori bianco e blu come le iconiche case dei pescatori di Santorini.


Leggi anche: Piastrelle cucina in stile scandinavo: colori, forme e fantasie da scegliere

Chi è stato in Grecia sa bene che queste tonalità vengono utilizzate per motivi ben precisi ovvero per rispondere all’esigenza di abbassare la temperatura interna delle case ed evitare che il sole a picco le renda roventi a tutte le ore. La scelta del blu si configura come un omaggio al mare e di fatto crea un contrasto unico che oggi si cerca di replicare in tutto il mondo.

Se invece guardiamo all’interno delle casette tipiche, com’è facilmente immaginabile lo stile è semplice e con pochi fronzoli. Il mobilio e i complementi sono raffinati, per lo più in materiali naturali molto eleganti; sempre presente la luce naturale e le tende, se presenti, sono impalpabili in velo o in lino.

Nella cucina è preferibile che gli arredi siano a vista. Un tavolo centrale non può mai mancare, proprio perché come in tutti i paesi del Mediterraneo si ricerca la convivialità familiare o amicale durante i pasti. Un compromesso più moderno, soprattutto negli appartamenti moderni, è l’isola centrale, da utilizzare sia come superficie d’appoggio aggiuntiva sia come tavolo vero e proprio.

Per quanto riguarda i rivestimenti, il pavimento ideale sarà in cotto, mentre alle pareti piastrelle monocolore o maiolicate.

piastrelle-cucina-stile-greco-2

Perché scegliere le piastrelle

La scelta dei rivestimenti per la cucina non è mai da fare sottogamba. Oltre a definire lo stile e di conseguenza anche materiali e colori, non bisogna mai perdere di vista la praticità.


Potrebbe interessarti: Piastrelle cucina in stile greco: i rivestimenti che fanno volare lontano

Quasi ogni decisione legata alla propria casa deve rispettare il giusto connubio tra funzionalità ed estetica, il tutto mantenendo una certa coerenza che eviti di cadere nel cattivo gusto, soprattutto se la cucina è posizionata all’interno di un open space.

Ancora, aspetto non da poco, il budget a disposizione. I prezzi dei rivestimenti (piastrelle, mattonelle, gres porcellanato, ecc…) sono molto diversi tra loro e prima di procedere con l’acquisto sarà il caso di informarsi per bene. Le variazioni di costo dipendono dal materiale scelto, dalla forma e dalla dimensione; a questo bisognerà poi aggiungere i costi di posa in opera.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Un modo per risparmiare sono le piastrelle adesive. Sull’argomento i pareri sono contrastanti. Secondo alcuni sono la soluzione ideale, soprattutto in caso di ristrutturazione, per il loro costo irrisorio e lo spessore altrettanto contenuto. Secondo altri sono una pessima idea perché la cucina è un luogo sottoposto ad alte temperature, schizzi e lavaggi frequenti quindi un elemento incollato resisterebbe ben poco.

Tra le varie tipologie in commercio, le piastrelle in ceramica sono senza dubbio le più utilizzate. Sono pratiche, resistenti ad acqua, calore e urti, personalizzabili nelle verniciature e nelle forme. Infatti, non di rado il paraschizzi sul retro del piano cottura diventa un vero e proprio elemento d’arredo decorativo.

Questo accade sicuramente in una cucina arredata in stile greco. Le piastrelle monocolore blu e bianche andranno benissimo, ma quelle maiolicate saranno davvero perfette. Utilizzate solo per creare una greca ornamentale oppure su tutta la parete, le piastrelle di questo tipo riportano subito alla Repubblica Ellenica.

Dai un’occhiata alla prossima foto per prendere spunto su come decorare in stile greco una moderna cucina con piano di lavoro in acciaio e ante in legno.

piastrelle-cucina-stile-greco-8

Cucina in muratura

Il non plus ultra delle cucine in stile greco sono quelle realizzate in muratura. Quest’usanza deriva dalla necessità di mantenere bassi i costi di realizzazione di una casa e quindi procedere con il fai da te. In realtà al giorno d’oggi, quanto meno in Italia, scegliere una cucina su misura significa far fronte ad una spesa ingente.

Per contro, si tratta di un investimento senza dubbio longevo e che conferirà un imparagonabile tocco in più alla cucina, ben lontana dalle composizioni della grande distribuzione.

Una tipica cucina in stile greco sarà decorata con piastrelle quadrate nei colori di cui abbiamo già ampiamente parlato, ante in legno dipinto di blu o azzurro, piano da lavoro bianco. La vera chicca sarebbe avere un lavabo in pietra e lasciare le travi a vista al soffitto.

Tutte queste caratteristiche messe insieme aiuterebbero a creare lo stile rustico che non può mancare, come nell’immagine seguente da cui potrai trarre ispirazione soprattutto se ti piace l’idea di aggiungere altri colori ai classici bianco e blu.

Anglia Ruskin University

Piastrelle cucina in stile greco: immagini e foto

Ecco una ricca gallery fotografica da cui trarre ispirazione per progettare la propria cucina in perfetto stile greco.

Maria Chiara Barsanti
  • Laurea in Relazioni Internazionali
  • Esperta in Digital Marketing e Comunicazione
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle
Suggerisci una modifica