Oli essenziali: I migliori 25 per profumare ogni stanza di casa


Oli essenziali: I migliori 25 per profumare ogni stanza di casa. Oli essenziali per rendere accogliente gli ambienti in cui vivi. Quali efficaci per eliminare i cattivi odori? Quali efficaci in qualsiasi stanza? Quali fragranze scegliere per i vari ambienti?

oli-essenziali-migliori-per-profumare-casa-3


A chi non è capitato di avere all’ interno dell’ambiente domestico cattivi odori dovuti alla presenza di animali, a seguito di una frittura o semplicemente per cause naturali come l’umidità? L’utilizzo degli oli essenziali sono la soluzione ai nostri problemi!Inoltre esistono vari diffusori di oli essenziali pronti a soddisfare le nostre esigenze.

oli-essenziali-migliori-per-profumare-casa-1


Aromaterapia: benessere corpo e mente

Aromaterapia è una tecnica che risale all’antichità e precisamente ai tempi dei Sumeri e degli Egiziani.

E’ basata sull’utilizzo di oli essenziali, ricavati da elementi naturali estratti dalle piante, che portano beneficio al corpo e alla mente. Questi oli hanno la possibilità di conferire all’uomo diverse sensazioni, che spaziano dal buon umore al piacere olfattivo e dal beneficio farmacologico al rilassamento della psiche e proprio per delineare in maniera sempre più netta la loro efficacia terapeutica vengono continuamente sottoposti a studi scientifici di laboratorio.


Leggi anche: Come profumare la casa

Il termine “Aromaterapia” ha origini francesi e risale al primo decennio del ‘900. In tempi remoti il loro utilizzo era finalizzato alla cura di ferite e infezioni.

oli-essenziali-migliori-per-profumare-casa-2

Oli essenziali: gusti ed esigenze

E’ importante sapere che gli oli essenziali sono una sorta di cocktail concentrato derivante dalla distillazione o dalla premitura delle parti vive delle piante e questo aspetto giustifica, il più delle volte, il loro costo elevato. La fragranza di olio essenziale da scegliere deve rispettare, in primis, i nostri gusti olfattivi, individuando se la la fragranza che preferiamo dovrà essere dolce piuttosto che agrumata o legnosa piuttosto che fruttata. Gli oli essenziali si classificano in tre gruppi in base all’ intensità della profumazione:

  1. fragranze di testa (alte),
  2. di cuore (medie),
  3. e di fondo (basse).

Fragarnze di testa: si tratta di oli particolarmente intensi, piacevoli ma non molto persistenti. Sono generalmente fragranze agrumate o marine.

Fragranze di cuore: si tratta di oli mediamente persistenti. Soddisfano due o tre ore di piacere olfattivo e sono generalmente note intense e sensuali, note fruttate e floreali come: pera, pesca, albicocca, lavanda, rosa, gelsomino, pelargonium, patchouli, sandalo e sartoreggia.

Fragranze di fondo: si tratta di oli dall’azione calmante e rilassante, rispettano un’elevata delicatezza nell’intensità e la loro persistenza è di molte ore. Appartengono a questa categoria note orientali, muschiose e legnose come: vètiver, muschio di quercia, legno di cedro, betulla, zenzero, tea tree, origano.


Potrebbe interessarti: Profumatori d’ambiente consiglio

oli-essenziali-migliori-per-profumare-casa-4

Oli essenziali per le varie stanze di casa

La possibilità di scegliere diverse fragranze di oli essenziali nelle diverse stanze di casa ci conferisce il potere di donare personalità, originalità e senso di pulizia ad ogni singolo ambiente.

Cucina

Può sembrare banale ma è, invece, vivamente consigliato utilizzare per l’ambiente della cucina fragranze che richiamino essa stessa come il timo, il limone, la salvia e il rosmarino. Particolarmente efficace , invece, per l’ eliminazione in cucina dei cattivi odori a seguito, ad esempio, di una frittura o della preparazione di cibi dall’odore deciso sono le fragranze: chiodi di garofano, cannella, mandarino, limone e cedro.

Salotto

L’ ambiente del salotto è quello che più di tutti vi permette di spaziare sulla scelta dell’olio essenziale da utilizzare, in quanto è l’ambiente in cui si possono    svolgere svariate attività.

  1. Per accogliere gli ospiti: tiglio, bergamotto, arancio, mandarino e gelsomino.
  2. Per attività di svago: petali di rosa e peonia.
  3. per incontri professionali: menta, limone e alloro.

Bagno

Generalmente per il bagno hanno la priorità fragranze che richiamano il pulito e la freschezza. Le note consigliate sono: menta, eucalipto, limone, arancia e pompelmo.

Camera da letto

Le fragranze consigliate per la camera da letto sono quelle che non eccedono in intensità ma in delicatezza e coinvolgimento accompagnando momenti di intimità e relax e non provocano eventuali mal di testa, dovuti appunto da note troppo decise.

oli-essenziali-migliori-per-profumare-casa-9

Oli essenziali: Pulizia del diffusore

La pulizia del diffusore oli essenziali è di estrema importanza ai fini della perfetta e duratura funzionalità dello stesso. Lo scopo è quello di eliminare eventuali residui di calcare e residui di oli utilizzati.

La pulizia è da effettuare, preferibilmente, con cadenza settimanale o mensile. Qui di seguito alcuni passaggi fondamentali da non trascurare.

Il primo passaggio è quello di assicurarsi sempre che il diffusore sia scollegato dalla corrente.

Pulizia giornaliera

Procedere alla pulizia a fine utilizzo con un panno umido che servirà a ripulire completamente l’acqua presente nella vaschetta interna.

Pulizia settimanale

Tale procedura richiede un intervento un pò più approfondito ma basterà utilizzare un panno inumidito con alcune gocce di aceto di mele e procedere alla rimozione di residui presenti sia nella vaschetta interna che sulle pareti del diffusore.

oli-essenziali-migliori-per-profumare-casa-15

Oli essenziali: Gli errori da evitare

Gli oli essenziali seppur ricavati da pratiche effettuate su organismi vegetali è bene essere a conoscenza di alcuni errori da evitare per non incorrere a spiacevoli effetti indesiderati.

  • E’ di primaria importanza accertarsi, nel momento dell’acquisto che la loro origine e composizione sia naturale al 100%.
  • Il prezzo è un indice molto indicativo per la purezza dell’olio quindi diffidate di prodotti il cui prezzo è particolarmente basso.
  • Quando si utilizza un olio essenziale non bisogna mai dimenticare l’alto grado di concentrazione che gli appartiene, di conseguenza non dimenticare di ricorrere sempre alla fase della diluizione.
  • Il giusto grado di purezza dell’olio essenziale non esclude la possibilità di manifestazioni allergizzanti ed è sconsigliato l’utilizzo in presenza di donne in gravidanza o neonati.

oli-essenziali-migliori-per-profumare-casa-13

Galeria immagini oli essenziali

Lucia Farina

Commenti: Vedi tutto