Macramé: un’arte antica più nuova che mai


Come arredare la nostra casa con complementi d’arredo in macramé? Come combinarli? Con quali stili è in accordo?

Macramé: un’arte antica più nuova che mai


Parliamo di un’arte che ancora oggi non conosce rivali nell’industria, poiché nessuna macchina fin’ora può imitare e replicare l’arte dell’annodare. Un’abilità che trova le sue radici in un passato molto remoto, che ha saputo rinnovarsi e che oggi è più originale che mai. Un’interessante avventura con tanti risvolti social.

Oggetti in macramé puramente decorativi, ma anche da usare, possono essere acquistati o fatti da sé.


Macramé: un po’ di storia

Macramé: un’arte antica più nuova che mai

Le frange sono usate da secoli come decorazione dei tessuti. Già i Babilonesi adornavano i propri abiti con delle frange e poi dopo di loro anche Assiri e Persiani.


Leggi anche: Lo stile crochet per la propria casa

In Italia l’arte di sfrangiare ed annodare è arrivata grazie agli scambi commerciali tra l’Arabia e i popoli ligure e sardo, intorno al XV secolo. Esiste infatti un’antica tradizione di questa arte sia in Liguria che in Sardegna, dove ancora oggi nell’artigianato locale troviamo molti articoli in macramé.

I marinai impegnavano il tempo delle lunghissime traversate intrecciando corde e fili, per poi barattarle in cambio di cibo ed ospitalità negli attracchi.

Dalle mani maschili passò a quelle delicate delle donne, i filati divennero via via più pregiati e sottili e nacque il pizzo macramé, appartenente alla famiglia dei merletti. Per secoli ha adornato ed impreziosito i letti nei coordinati di lenzuola, le asciugamani di lino, come un grande protagonista dello stile romantico.

Macramé: la riscoperta dei social

Macramé: un’arte antica più nuova che mai

Il DIY (do-it-yourself) e le sue pressoché infinite realizzazioni sono uno degli argomenti preferiti dai social. Post di realizzazioni hand made di utenti sparse in tutti gli angoli della Terra e in poco tempo nasce una vera community che non solo riscopre questa antica arte arrangiata, in base alle proprie esperienze, ma la stessa si rinnova.

Il macramé ha circa 3 milioni di post su Instagram: una galleria di immagini di realizzazioni davvero imponente. Artiste contemporanee realizzano nei campi del design opere d’arte con questa tecnica e il macramé esce dai cassetti dei corredi del passato per riempire i social con le sue creazioni davvero originali.

Il moderno macramé

Macramé: un’arte antica più nuova che mai

Gli strumenti per realizzarlo sono sempre gli stessi: le mani e fibre tessili… pazienza e creatività.

Il diametro del filo da intrecciare ritorna ad essere grande, quasi come quello usato dai marinai nelle traversate. Si sono aggiunti dei supporti, come la struttura in legno o ferro su cui si snodano i progetti e le fibre sono anche sintetiche.

Nell’arte dell’home decor i “ricami” del macramé sono utilizzati per tantissimi complementi d’arredo. Tutte le realizzazioni, come un tempo, usano la tecnica dell’intreccio: nodi distribuiti a creare pattern, motivi ripetuti che danno vita ad oggetti unici ed originali.

Complementi d’arredo in macramé

Macramé: un’arte antica più nuova che mai

I complementi d’arredo in macramé non passano inosservati. Filati in cotone, lana, fibra sintetica o altro materiale. Possono da soli riempire un’intero spazio disadorno e possiamo proprio pensare a loro come opere d’arte che rendono più deliziosa la vita in casa. Trovano spazio in tutti gli ambienti della casa, dalla camera da letto con le testiere in macramé, alle tende in ogni ambiente e ai pendenti in soggiorno ed in giardino.

Macramé e wall art

Macramé: un’arte antica più nuova che mai

Le pareti diventano la tela, bianca o in materiali grezzi e ospitano un oggetto che si fonde con la superficie nei giochi di luce dei fori e, al tempo stesso, emerge da essa con le linee sinuose dei suoi filati.

Colori neutri per questi oggetti da parete, che in comune hanno una barra in legno da cui prende il via il ricamo. Frange svolazzanti chiudono questi oggetti dalle forme geometriche, che spesso indugiano in giochi di colori affiancati per realizzare un effetto onda.

Soggetti animali come civette nascono dal sapiente intreccio e vengono a rendere piacevole il nostro ambiente.

Pendenti

Macramé: un’arte antica più nuova che mai

Appartenenti alla categoria delle amache, sedute sospese dal fascino intramontabile, vengono realizzati in macramé delle bellissime sedie pendenti. Un soffitto adatto per appendere questa sedia oscillante, che può ospitarci mentre ci rilassiamo nel nostro angolo preferito di casa. In commercio anche supporti per sedie da utilizzare all’aperto.

Se le superfici della stanza sono occupate, se abbiamo una zona da riempire, ecco che il porta-vaso sospeso in macramé è la giusta soluzione. Piante grasse e rampicanti sono il perfetto connubio per questo tipo di idea.

Tende

Macramé: un’arte antica più nuova che mai

Le tende in macramè hanno un fascino davvero unico. Certo non riescono a proteggere la stanza della casa in città da sguardi indiscreti, ma arredano con molta personalità l’ambiente. Perfette come doppie tende, su teli a trama spessa e come elementi di separazione di ambienti.

La tenda in macramé non chiude, né copre, arreda e lo fa con stile.

Runner

Macramé: un’arte antica più nuova che mai

Anche sulla tavola il macramé trova il suo spazio. Una tovaglia con frange o un table runner, da usare sia come copertura durante i pasti che come protezione. Colori tenui e naturali su tavoli in legno, nel classico gioco di trame forate tipiche del macramé. Anche sul letto, al centro, ai piedi, a seconda della larghezza, un runner può rinnovare o personalizzare il nostro letto.

Stile boho chic e macramé

Macramé: un’arte antica più nuova che mai

Il modern macramé è tornato in auge in questi anni insieme alla diffusione dello stile Bohemién,  ribattezzato boho-chic, bohemièn homeless. I materiali naturali, come legno e corda, si integrano molto bene con gli arredi ed i complementi etnici. Completano la gamma tappeti, arazzi e oggetti sospesi, realizzati con filati dai colori naturali. Intrecci visibili e soggetti etnici richiamano nelle nostre case atmosfere di luoghi esotici e luminosi.

Macramé fai da te

Macramé: un’arte antica più nuova che mai

Solo filo e mani. Un filo è fermo, il portanodi e con gli altri, detti annodatori, che sono in  numero variabile, si crea la trama, il ricamo. I nodi che vengono solitamente utilizzati sono il nodo singolo e quello piatto, che intervallati e mescolati nello schema intessono fili per farli diventare tessuti e oggetti. Tante le guide sull’argomento e altrettanti i tutorial, di cui se ne trovano in rete anche molti di elevata qualità.

Tutti possono imparare a patto che facciano attenzione ai passaggi ed abbiano tanta pazienza. Se vogliamo cominciare non ci resta che documentarci un po’ e dare spazio alla nostra creatività. Tante altre idee e soluzioni con gli intrecci del macramé

Galleria foto: Macramé – un’arte antica più nuova che mai

Fiorella Petrocelli

Commenti: Vedi tutto