Cucina scandinava piccola: idee

Maria Chiara Barsanti
  • Dott. in Relazioni Internazionali

Ami lo stile nordico ma temi che le dimensioni della tua cucina siano troppo ridotte? Niente paura, ecco pratici consigli e suggerimenti per arredare una cucina scandinava piccola.

cucina-scandinava-piccola-idee-6

Le caratteristiche peculiari dello stile scandinavo derivano da un’esigenza tipica delle regioni più a nord dell’Europa ovvero il bisogno di rendere luminosi gli ambienti pur avendo a disposizione pochissime ore di luce al giorno.

La scelta di utilizzare colori chiari ha origini prettamente funzionali, così come la predilezione per i materiali naturali e il forte minimalismo. A causa del buio quasi totale di molti mesi all’anno, all’interno delle abitazioni è necessario creare ambienti chiari e luminosi servendosi di qualche espediente.

Nel caso di una cucina piccola questo si rivela particolarmente utile poiché la luce e il bianco sono le due soluzioni più immediate per ampliare visivamente uno spazio.

Lo stile nordico di ispirazione scandinava è una delle tendenze d’arredo più in voga al momento: le parole chiave sono funzionalità ed essenzialità. In cucina, l’effetto finale da perseguire deve essere quello di una stanza candida ed accogliente, senza troppi fronzoli o decorazioni, ma dotata di tutti i confort.

Dopo un breve riepilogo delle caratteristiche principali dello stile di cui stiamo parlando, tante idee per arredare al meglio una cucina piccola in stile scandinavo.

cucina-scandinava-piccola-idee-5

Tratti tipici dello stile scandinavo

Negli appartamenti moderni è abbastanza facile riconoscere lo stile scandinavo. Potremmo riassumerne le caratteristiche principali in:

  • Utilizzo di colori neutri, prevalenza del bianco in tutte le sue tonalità; in abbinamento, si può scegliere tra il grigio e i colori pastello;
  • Impiego di materiali naturali sia nel mobilio che nei rivestimenti, soprattutto legno, vimini e rattan;
  • Assenza di elementi lucidi, solo opachi e grezzi
  • Stile minimal e decorazioni ridotte all’osso, senza pezzi eccentrici o iper colorati
  • Ricerca dell’Hygge, filosofia di origine scandinava appunto che persegue un senso di comfort e accoglienza degli ambienti

Entrando nel dettaglio, una perfetta cucina in stile nordico presenta solo materiali naturali, anche nel pavimento. Il parquet da preferire è nella sua variante più chiara. Un’alternativa più pratica e che necessita di minore manutenzione è il gres porcellanato effetto legno.

Per quanto riguarda frigo, cappa, fornelli e quant’altro, la scelta ottimale è preferirli nella stessa tonalità della finitura del mobilio.

La selezione dei colori neutri non è casuale e richiama le innevate atmosfere del Nord Europa. Dal bianco ottico al beige, l’importante è far prevalere un senso di candore. In aggiunta, si può spaziare tra una nota fredda apportata dal grigio o calda con il verde salvia.

Come abbiamo detto, la prerogativa degli arredi in stile nordico è preservare la luminosità dell’ambiente. Ecco perché l’illuminazione è un dettaglio chiave. L’ideale è avere la luce naturale diretta; a tal proposito, se hai bisogno di preservare la tua privacy, prediligi tende chiare in lino o in cotone.

Per quanto riguarda l’illuminazione artificiale, valuta di posizionare dei faretti a LED sotto i pensili e una lampada a sospensione sull’isola (qualora ne avessi una) oppure sul tavolo.

cucina-scandinava-piccola-idee-10

Come arredare una cucina piccola

Come avrai avuto modo di capire, la luce è un elemento chiave nell’interior design di origine scandinava. Questo dettaglio risulta particolarmente proficuo nel caso in cui le dimensioni di una stanza siano contenute e bisognerà giocare con illusioni ottiche per ampliarle.

Anche l’utilizzo del bianco gioca a tuo favore. Questo colore è naturalmente fresco e luminoso e, se scelto per pareti, mobili e complementi d’arredo, contribuirà a rendere l’ambiente visivamente più ampio. Ancora, servirà a creare una piacevole sensazione di pulito.

In una tipica cucina scandinava quasi mai manca un’isola centrale. Se la metratura della tua stanza non lo consente, una valida alternativa sarà un bancone bar in legno. Puoi accostare degli sgabelli, evitando in tal modo di dover aggiungere un tavolo.

Qualora la famiglia fosse numerosa e ci fosse necessità di un piano d’appoggio maggiore, puoi sempre optare per un tavolo pieghevole oppure con prolunga in modo da aprilo solo alla bisogna.

Solitamente un altro elemento che non manca mai è il carrello portavivande. Anche questo si rivelerà molto utile in una cucina piccola poiché è una valida superficie aggiuntiva.

cucina-scandinava-piccola-idee-1

E se avessi un open space?

Tipico delle case del Nord Europa è l’open space, un espediente pratico e funzionale che risponde ad esigenze tipiche dell’abitare moderno. Qualora la tua cucina in stile scandinavo fosse all’interno di uno spazio unico, considera di prendere una composizione lineare che occupi un’intera parete. In questo modo non dovrai rinunciare a nulla e avrai rispettato i canoni del minimalismo.

Se ti piacciono le decorazioni alle pareti, disegni o quadri raffiguranti la natura saranno ben accetti. Anche le piante vere sono un’ottima idea, se possibile a foglia larga. Puoi posizionarle su mensole, su pensili con vani a giorno oppure davanti alla finestra, se non hai le tende.

Per completare il tutto, non dimenticare tessili e stoviglie a tema, purché non si ecceda troppo con le suppellettili. Considera che i contrasti cromatici (bicromia) come nella foto seguente sono una buona idea.

arredare-open-space-stile-scandinavo-08

Cucina scandinava piccola, idee: immagini e foto

Sei in cerca della giusta ispirazione? Dai un’occhiata a questa ricca gallery fotografica, idee e consigli per una cucina dalle dimensioni ridotte in perfetto stile scandinavo.