Cucina americana con isola


Come ottenere una perfetta cucina americana con un semplice ma efficace elemento in più? Aggiungendo un’isola! Che sia al centro dell’ambiente o faccia da spartiacque tra gli spazi, è la soluzione perfetta per una cucina made in U.S.A.

cucina-americana-con-isola-9


Sentite anche voi quel profumino della torta dello zio Tobia? Anche a voi sembra di vivere in un vecchio western impolverato? Oppure preferite ascoltare i rumori della più caotica e moderna New York, con i suoi taxi sempre di corsa? Qualsiasi sia la vostra ambientazione preferita, lo stile americano è sempre bello in tutte le sue sfaccettature.

Nell’arredamento ricorrono degli elementi caratterizzanti che lo rendono non solo versatile, ma anche estremamente alla moda, poiché il suo fascino è intramontabile e insostituibile. Anche in un ambiente come la cucina basta realmente poco per poterlo riprodurre e il modo migliore sarà aggiungere un’isola all’interno della stanza.


Leggi anche: Vivere a New York: dove comprare casa

cucina-in-stile-contemporaneo-open-space


Caratteristiche stile americano

Siete appassionati di serie tv americane, confondete la Casa Bianca con Palazzo Chigi e pagate con i dollari invece che con l’euro? Bene, state iniziando ad entrare nella cultura americana. Quello che vi manca, però, è anche un arredamento che rispecchi i vostri gusti e che sia il più americano possibile. Scegliendo un appartamento con ampi spazi aperti verrete immediatamente catapultati in un loft di Brooklyn.

Al suo interno, vige incontrastata la carta da parati che non ha paura di cambiare anche abbastanza spesso tinte e natura. Può ricoprire anche tutti gli ambienti, addolcendoli, ed essendo un’ottima soluzione per poter rinfrescare gli spazi, mutando colore o motivo e dandogli un nuovo volto.

All’interno della camera da letto, poi, a parte il letto che può anche essere sistemato su dei pallet, sostituendo la vecchia rete per i materassi, ci dovrà essere una cabina armadio. Dimenticatevi, infatti, degli spazi striminziti: dovete avere abbastanza spazio e libertà di movimento, come nel resto della casa.

La palette di colori può essere abbastanza variopinta, a seconda anche dell’ambientazione a cui volete ispirarvi: più tendente a colori come il beige, il crema e il marrone per ricordare le praterie del vecchio west; più luminosa, lucida e vivace per loft giovanili in mezzo alle città rumorose.


Potrebbe interessarti: 10 hotel più lussuosi di New York

La cucina è un ambiente molto importante per lo stile americano, con i suoi frigoriferi alti e capienti e tutto ciò che serve per avere uno spazio attrezzato per ogni evenienza. Per questo motivo, l’isola assume un ruolo essenziale e non ne potrete fare a meno.

open-space-marmo-legno-velluto

Materiali isola

Se avete scelto di trasferirvi nelle praterie, con una casa un po’ più rustica, accogliendo una linea un po’ più tradizionale di questa tipologia d’arredamento, l’isola non potrà che essere in legno. I suoi nodi scuri, la sua durevolezza e la sua versatilità, rendono il legno il materiale perfetto.

Se però non volete scegliere un solo componente, potreste anche pensare di fare la struttura in legno e il ripiano in marmo. Questo materiale, infatti, permette di avere un tavolo sempre lucido e pulito, che richiama le vecchie case coloniali sulla costa.

Le stesse regole valgono anche per il loft, anche se forse in questo caso potreste investire su materiali come i derivati del quarzo, come il silestone. I suoi colori si adattano armoniosamente con un ambiente più giovanile e dinamico, rispetto al semplice legno. Altrimenti, una buona idea potrebbe essere anche dipingere il legno di un colore particolare, così da creare contrasto con i colori grezzi dei loft. Un’isola con una base blu navy sarebbe molto interessante in una cucina con i mattoni a vista.

open-space-rustico-legno-scuro

Utilizzo isola

Perché non tornare alle origini? L’impiego che meglio può sottolineare le caratteristiche dell’isola è fare colazione tutti insieme. Con i suoi sgabelli eleganti neri su un’isola bianca, la colazione diventa un momento dove i ritmi diversi iniziano a combaciare e l’isola offre la possibilità di godere di questo tempo, ospitando i commensali per un pasto velocissimo prima di iniziare la giornata.

Altrimenti, possiamo anche pensare di fare un piccolo trasloco, ottenendo più spazio: spostare vari elettrodomestici o i fuochi sull’isola. Ad esempio, per un loft raffinato, potremmo pensare di sistemare i fornelli ad induzione sull’isola, rimarcando la presenza sopraffina di un così nobile elemento d’arredo. Per spostare ad esempio l’acqua e i fuochi, però, sarà necessario controllare la presenza dei vari allacci, così da non fare un lavoro a vuoto.

cucina-americana-con-isola-5

Infine, possiamo pensare di sfruttare l’isola in altri modi, senza darle un compito preciso e incardinato. Potrebbe essere un’ottima base per posare i cibi cucinati prima di servirli a tavola. Oppure ancora, può essere un semplice elemento decorativo, dove sopra poseremo un runner di lino per le case più rustiche, con dei fiori di campo appena colti. Infine, potrebbe diventare un posto molto utile per un aperitivo deciso all’ultimo minuto senza troppo impegno.

La struttura dell’isola, invece, può essere un posto per gli utensili che proprio non sappiamo dove mettere. Ad esempio, per le case del vecchio west, possiamo riporre le pentole in ottone o rame che non vogliamo buttare ma che ancora offrono quel gusto un po’ retrò così apprezzato.

cucina-americana-con-isola-8

Cucina americana con isola: immagini e foto

Dall’aspetto meno lavorato e amante della naturalità ad un open space più moderno, la cucina americana riesce a trovarsi ovunque grazie all’isola: sfogliate la galleria delle immagini per capire come.

Elena Morrone
  • Scrittore e Blogger

Commenti: Vedi tutto

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, guide e novità riguardo il mondo della casa e giardinaggio. Aggiornati dai nostri esperti di botanica e dell'arredo casa.