Come fare un divisorio in legno


Come dividere la zona living dall’ingresso? Come costruire un divisorio separè in legno per dividere il soggiorno dalla cucina ed arredare casa?

Come fare un divisorio in legno

 

Gli open space rappresentano la tendenza del momento perché offrono quel senso di spazialità che si è perso in appartamenti sempre più piccoli che al massimo raggiungono i 90-100 mq e che quindi offrono ambienti minuti se delimitati da pareti in cemento.

L’open space permette di unire la cucina ed il soggiorno o anche la camera da letto, o la zona living con l’ingresso, ed offrire maggiore aria alle zone dedite alla condivisione a tutto tondo dei momenti di famiglia.

Vivere in un open space significa soprattutto avere a disposizione un ampio spazio in cui poter gestire arredamento ed ambienti in modo del tutto libero e creativo.

L’impatto estetico e visivo delle case open space è notevole, ma spesse volte può essere anche una limitazione alla privacy là dove si hanno ospiti o dover avere sempre tutto perfettamente ordinato perché appena si apre la porta di casa non si lascia nulla all’immaginazione.

separatori-ambienti-in-legno-cucina-soggiorno


Divisori per ambienti in legno

Ecco che per dare all’open space un senso di privacy, senza perdere luminosità e spazialità si può pensare a dei separè in legno tra ingresso, zona living e zona cucina.

Il legno conferisce all’ambiente un tocco caldo e naturale ed è possibile pensare a diverse realizzazioni progettuali che conferiscono un blocco visivo più o meno incisivo in base alle esigenze o al gusto personale, a differenza delle mura di cemento divisorie che sarebbero una privazione troppo netta.

divisorio-in-legno-openspace-450×600.jpg

Divisori in bambù

Chi ama lo stile tribale o naturalistico la scelta non può che protendere per qualcosa che richiami in maniera forte l’ambiente esterno.

L’uso del bambù permette di ricreare giochi e dividere l’ambiente mantenendo la spazialità.

separatori-ambienti-in-legno-living

Divisori con pannelli di legno

L’uso sapiente di pannelli a taglio rispetto agli ambienti da dividere ci permette di mantenere la luce tra gli ambienti ed avere un separè funzionale.

separatori-ambienti-in-legno-orientabili

Divisori in compensato

L’idea allora potrebbe essere quella di costruire una parete divisoria come una quinta mobile: pannelli di compensato agganciati al soffitto.

Il pannello di compensato è perfetto per creare una parete leggera in quanto è:

  • facile da lavorare: si incolla, si fora e si taglia agevolmente;
  • stabile e con una buona resistenza alla flessione;
  • duro e resistente agli urti pur essendo leggero.

In commercio ne potete trovare di diverse dimensioni; troverete sicuramente quelle che più si adattano al vostro progetto o, in alternativa, potrete farvele tagliare su misura.

divisori legno openspace scuro

Come fare un divisorio in legno

Munitevi di pannelli, cavetti e ganci in metallo a forma di S, cementite e vernice spray.

Per prima cosa i pannelli devono essere leggermente carteggiati e, dopo una mano di cementite, dipinti con vernice. Potete usare due colori diversi per ogni faccia oppure utilizzare carta da parati o adesiva; non ci sono limiti alla fantasia!

Una volta asciugati, dovete forarli utilizzando un trapano dalla punta fine per legno, su due o più lati a seconda della collocazione così che possano essere uniti con ganci in metallo a forma di esse.

Infine fissate i ganci al soffitto con dei cavetti di acciaio che andranno a sostenere i vari pannelli.

Foto divisori in legno per Open Space



Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta