Cappe lampadario: cosa sono, come scegliere, opinioni

Le cappe lampadario sono ideali per chi vuole illuminare il piano cottura e purificare l’ambiente senza rinunciare all’estetica. Esistono varie tipologie di questi oggetti di design e per tale motivo vogliamo aiutarvi a scegliere quello migliore per le vostre esigenze.

cappe-lampadario-cosa-sono-come-scegliere-opinioni-01

La cappa da cucina ha lo scopo di consentire un ricambio di aria che elimini gli odori del cibo e i gas emanati dai fornelli. In tutte le cucine in cui è presente un piano cottura a gas è obbligatorio installare una cappa in base alla legge 46/90. Nel caso in cui a casa vostra ci sia un piano cottura elettrico o a induzione non c’è invece l’obbligo di legge. In ogni caso comunque è fortemente consigliata l’installazione di una cappa in quanto i suoi benefici sono molteplici.

Quando si sceglie una cappa da cucina è chiaramente fondamentale tenere in considerazione l’aspetto funzionale dell’oggetto. Questo però non significa che non si possa dare importanza anche all’estetica. Non tutte le cappe sono uguali e negli ultimi anni stanno spopolando le cappe lampadario. A contrario delle cappe da cucina classiche, queste sono molto raffinate e mimetizzano alla perfezione la funzione pratica.

Chiaramente scegliere la cappa lampadario adatta alla propria abitazione non è solamente una questione estetica. Ci sono diversi fattori che è bene tenere in considerazione per effettuare la scelta migliore. Impariamo dunque a conoscere meglio questi oggetti indispensabili in cucina nella loro versione più di design.

cappe-lampadario-cosa-sono-come-scegliere-opinioni-02

Cosa sono le cappe lampadario

cappe-lampadario-cosa-sono-come-scegliere-opinioni-03

Le cappe lampadario sono un oggetto sempre più diffuso nelle case moderne. Se in passato le cappe erano installate solamente in cucina, oggi infatti queste vengono spesso integrate anche in altri ambienti. Sono sempre di più le persone che decidono di installare una cappa nel proprio salotto e per questo è essenziale dare importanza al lato estetico.

Da sempre le aziende fanno grande attenzione al design delle cappe. Fino a pochi anni fa erano però pensate come semplici oggetti funzionali da utilizzare esclusivamente in cucina. Nel presente invece la tendenza di installarle in altri ambienti della casa ha portato le aziende a ripensarne il design facendo nascere le cappe lampadario.

Tali oggetti si presentano come lampade sospese in grado di aspirare odori e fumi in modo silenzioso. Possono avere forme tondeggianti o squadrate e ne esistono di varie dimensioni. In genere sono realizzate in acciaio inox e presentano delle finiture a specchio davvero gradevoli alla vista. Chiaramente esistono anche dei modelli che nascondono la funzione della cappa grazie al vetro utilizzato per la realizzazione.

Come si comprende dal nome, le cappe lampadario hanno lo scopo di unire la funzione di filtraggio dell’aria a quella di illuminare gli ambienti. Questi sistemi d’aspirazione diventano quindi dei veri punti luce raffinati che completano gli arredi domestici con un tocco in più.

Come scegliere la migliore cappa lampadario

cappe-lampadario-cosa-sono-come-scegliere-opinioni-04

Quando si vuole acquistare una cappa lampadario è necessario prendersi il tempo per effettuare la scelta migliore per le proprie esigenze. In commercio infatti ci sono molti modelli con caratteristiche differenti sia dal punto di vista estetico che dal punto di vista qualitativo. Le considerazioni da fare prima di comprare questo oggetto sono dunque numerose e non vertono solo sul design del prodotto.

Un errore da non commettere è infatti quello di pensare solamente all’estetica della cappa lampadario. Certamente l’oggetto deve essere piacevole dal punto di vista estetico, ma ci sono anche altri fattori altrettanto importanti.

Dal momento che si tratta di dispositivi che operano in condizioni ambientali complesse come umidità e calore, è bene puntare su cappe di qualità. Diffidate quindi da tutti i prodotti che hanno un costo eccessivamente basso perché la loro durata difficilmente sarà molta.

Scegliere i materiali giusti

cappe-lampadario-cosa-sono-come-scegliere-opinioni-05

Le cappe lampadario devono essere realizzate con materiali di grande qualità che gli conferiscano una durata prolungata nel tempo. Se possibile quindi suggeriamo di optare per cappe in metallo e in vetro perché facilmente lavabili.

Dal momento che la cappa andrà installata in cucina o comunque vicino agli alimenti, è essenziale che l’oggetto sia pulibile senza problemi. Proprio per questo consigliamo di sceglierne una con corpo in acciaio inox in modo che risulti resistete alla ruggine. È possibile comunque optare anche per cappe realizzate in altri metalli ugualmente resistenti all’usura e facilmente pulibili.

Luminosità adeguata

cappe-lampadario-cosa-sono-come-scegliere-opinioni-06

La prima caratteristica da tenere in considerazione quando si acquista una cappa lampadario è la sua luminosità. Il consiglio che vi diamo è quello di optare per una temperatura di colore adeguata, meglio se calda e intorno ai 3000K.

L’importanza della silenziosità

cappe-lampadario-cosa-sono-come-scegliere-opinioni-07

Un altro fattore da considerare nella scelta delle cappe lampadario è la silenziosità. Questi oggetti infatti non devono disturbare e quindi il livello di rumorosità non deve superare i 50-70 decibel. Questo dato è riportato sull’etichetta energetica e quindi chiunque può controllare prima di effettuare l’acquisto.

In genere le cappe da cucina classiche sono infatti molto rumorose, ma questo non è accettabile per quelle a lampadario. Rispetto al passato comunque le cappe sono più silenziose anche quanto funzionano alla massima velocità. Questo è possibile in quanto nella realizzazione si usano materiali fonoassorbenti che riducono i rumori.

Come scegliere le cappe lampadario e opinioni: immagini e foto

Nella seguente galleria immagini avrete la possibilità di osservare varie tipologie di cappe lampadario. Vi suggeriamo di dare un’occhiata a queste foto per scoprire questi splendidi oggetti e farvi un’opinione in merito.