Arredare la cucina in stile greco: le ispirazioni da non perdere

Portare in casa l’atmosfera frizzante, inebriante e rilassante delle isole greche è possibile: ecco tanti consigli e spunti per arredare la cucina in perfetto stile greco, quali colori preferire, i materiali su cui puntare e gli elementi immancabili, a partire dalle iconiche piastrelle.

Arredare la cucina in stile greco: le ispirazioni da non perdere

Avete mai sentito parlare di arredamento stile Santorini o Mykonos? Sono proprio le isole, con i loro inconfondibili colori, a ispirare lo stile greco, da alcuni anni una delle tendenze dominanti nel panorama dell’interior design. Un’estetica con tratti ben precisi che è facile assecondare in ogni ambiente della casa, a partire dalla cucina. Nella cultura greca la cucina è un luogo sacro: vi si preparano pietanze semplici ma saporite e gustose da consumare insieme, seduti intorno al tavolo, nel segno della convivialità e dell’armonia, della condivisione.

Per arredare la cucina in stile greco, in fondo, bastano pochi accorgimenti e piccole attenzioni. Seppure con alcune contaminazioni che derivano dall’arredamento stile greco antico, lo stile greco nella sua accezione più attuale è estremamente minimalista ed essenziale, sembra “rubato” alle case dei pescatori e non a caso prevede ben pochi orpelli, in favore di un’idea di pulizia e linearità.


Leggi anche: Arredare con piante: foto, idee e consigli

A fare la differenza sono decorazioni come le piastrelle, da adoperare per i rivestimenti di pavimento e pareti, ma anche i colori e i materiali. Scopriamo insieme tutto quello che c’è da sapere per arredare la cucina in perfetto stile greco.

arredare-cucina-stile-greco-13

Arredare la cucina in stile greco: i materiali e i colori

Lo stile greco è una delle tante declinazioni dello stile mediterraneo e si ispira, come anticipato, prevalentemente alla Grecia insulare. Isole come Santorini e Mykonos fanno parte ormai del nostro immaginario collettivo, con le loro case interamente bianche e blu affacciate sul mare. Ebbene, la cucina in stile greco riprende le medesime tonalità.

Il bianco e il blu sono i colori protagonisti, affiancati dai toni marroni del legno. Non mancano varianti sul tema più originali che si fregiano di colori differenti, ma disseminati a piccoli tocchi: nuance energiche e vivaci come il rosso, il giallo e l’arancio, tipiche dello stile mediterraneo.

Per quanto riguarda i materiali, i mobili sono esclusivamente in legno e questo materiale viene spesso utilizzato anche per rivestire il piano di lavoro della cucina o per riprodurre a regola d’arte travi a vista che regalano all’ambiente un mood più rustico. Si rivelano adatti allo scopo anche altri materiali come il cotto e le ceramiche. Basti pensare alle iconiche piastrelle in stile greco, di cui parleremo più avanti.


Potrebbe interessarti: IKEA: Arredare casa al mare

arredare-cucina-stile-greco-19

Arredamento stile greco per la cucina: le caratteristiche immancabili

Lo stile greco non conosce regole rigide o schemi. Come tutti gli altri stili di arredamento, infatti, è possibile personalizzarlo e reinterpretarlo a proprio gusto e a proprio piacimento, tenendo conto prima di tutto dell’ambiente a cui ci si approccia, delle metrature a disposizione e, più in generale, delle esigenze di chi dimora in quella casa.

Esistono, però, elementi e complementi d’arredo che non dovrebbero mai mancare.

Tavolo e piano di lavoro devono essere ampi

Non c’è cucina in stile greco senza un tavolo ampio, capiente e in grado di accogliere quanti più commensali possibili. Solitamente si colloca al centro della stanza, in quanto rappresenta il focus dell’intero ambiente.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Se lo spazio a disposizione non lo consente, perché la cucina è piccola, meglio puntare su un piano di lavoro “importante” e su un tavolo di dimensioni più ridotte, da addossare a una parete. Scegliete il legno per il tavolo, mentre optate per il marmo o il grès effetto pietra per il piano di lavoro della cucina se volete dare maggiore movimento all’arredamento diversificandolo.

arredare-cucina-stile-greco-1

I mobili hanno linee semplici ed essenziali

Lo stile greco è molto semplice e minimalista. I mobili sono pochi, ma scelti con cura: un pensile con vetrinetta, mensole e scaffalature per accogliere cibi e soprammobili, un tavolo dove poter consumare insieme i pasti e poco altro. La cucina in stile greco rispecchia lo stile di vita essenziale di chi abita le isole, a partire proprio dai pescatori.

Per non commettere errori, è importante scegliere mobili dalle linee pulite e squadrate. Evitate, invece, elementi d’arredo troppo strutturati e arzigogolati, a meno che non amiate la contaminazione tra stili e desideriate conferire alla cucina un’impronta più eclettica.

arredare-cucina-stile-greco-18

Decorazioni e altri complementi d’arredo

Quando ci si discosta dallo stile greco puro, è possibile spaziare maggiormente. Si possono introdurre complementi d’arredo che poco hanno a che fare con la semplicità e l’essenzialità tipica delle abitazioni dei pescatori delle isole e osare di più, con linee, forme e anche con il colore.

Pensiamo, per esempio, all’illuminazione: sostituite piccole lanterne e lampade a sospensione con un monumentale lampadario chandelier. Affiancate ai colori tipici dello stile greco, ossia il blu e il bianco, pennellate intense e vivaci di rosso, di verde e di arancio.

Abbinate soprammobili e orpelli che si rifanno allo stile greco antico, in particolar modo per quanto riguarda piatti e altre stoviglie. Si tratta, in questo caso, di uno stile greco rivisitato, che si ispira anche ad altre influenze dello stile mediterraneo.

arredare-cucina-stile-greco-16

Piastrelle cucina in stile greco per rivestimenti mediterranei

Quando si parla di cucina in stile greco è d’obbligo menzionare le piastrelle che, solitamente, caratterizzano il rivestimento di pavimenti e pareti nelle case delle splendide isole che abbiamo già nominato, da Mykonos a Santorini. Si distinguono per pattern floreali e di ispirazione naturalistica oppure astratti e geometrici, come mosaico o maioliche.

Vi sconsigliamo, a meno che non siate degli estimatori convinti dello stile greco, di ricoprire con questo tipo di piastrelle il pavimento. Potrebbe essere una scelta troppo vincolante e che rischia di stancare lo sguardo. Sceglietele, invece, per tutte le pareti oppure per decorarne solo una. Di solito si preferisce ornare di piastrelle la parete dietro il piano cottura, in tutta la sua interezza oppure solo in parte.

Se le piastrelle vere e proprie non vi convincono, sono disponibili anche tantissime piastrelle adesive in stile greco, facilissime da applicare e molto economiche.

arredare-cucina-stile-greco-9

Arredare la cucina in stile greco: immagini e foto

I nostri consigli su come arredare la cucina in stile greco vi sono piaciuti? Date un’occhiata alla galleria di immagini di seguito per trovare tanti altri spunti ispirazionali per la vostra cucina.

Maria Teresa Moschillo
  • Laurea in Editoria, informazione e sistemi documentari
  • Autore specializzato in Design, Lifestyle, Tendenze
Suggerisci una modifica