Acquario in casa guida e accessori


Come si realizza un acquario fai da te in casa? Quali sono le cose da sapere ed il materiale occorrente per allestire un acquario casalingo?

acquario-pesci-rossi


Acquario in casa guida e accessori

Avere un acquario casalingo è un hobby che tutti abbiamo desiderato perseguire almeno una volta e ci siamo subito chiesti come si realizza un acquario fai da te e quali sono i primi passi per la scelta della grandezza dell’acquario oltre, ovviamente, quali sono i pesci da scegliere.

coralli-per-acquario

L’allestimento di un acquario sviluppa la creatività, combatte la depressione e nello stesso tempo consente di arredare un angolo della casa in modo diverso e rilassante.

In commercio si trovano acquari, dal design raffinato della vasca e dei mobili, dotati di accessori molto professionali, adatti a tutte le esigenze e a tutti i gusti.

acquario

Materiale occorrente per acquario casalingo

  • Vasca solo in vetro o con kit termoformato
  • termostato per regolare la temperatura dell’acqua
  • impianto di illuminazione a una o più luci con sistema di sicurezza
  • filtro
  • pompa sommersa
  • carbone attivo
  • cilindretti di ceramica
  • piante acquatiche
  • ghiaia

pesce-palla

Guida agli acquari

Scelta della grandezza dell’acquario

Uno dei primi fattori per la scelta dell’acquario è sicuramente la grandezza della vasca, che dipende dallo spazio disponibile in casa e da quanto vogliamo spendere visto che un acquario grande costa sicuramente più di uno piccolo.

In commercio esistono acquari di diverse misure, ma è consigliabile acquistarne uno medio almeno da 80 litri, ancora meglio da 120 litri.

Più grande è un acquario, meno pesante sarà la sua la sua  manutenzione.

aquarium-211173_640

Posizionamento dell’acquario

Dopo aver acquistato l’acquario, bisogna decidere dove collocarlo.

Bisogna valutare un posto al riparo dalla luce solare diretta ed una superficie stabile e forte, perché bisogna considerare sia il peso dell’acquario, che il peso dell’acqua e degli accessori che facilmente possono portare ad un carico complessivo di oltre 100 kg!

aquarium-alghe

Sistemazione del filtro biologico

Sistemato l’acquario, bisogna procedere ad assemblare il filtro biologico dato dai cannolicchi in ceramica dove si depositeranno e si trasformeranno i batteri, lana sintetica, pompa centrifuga e un riscaldatore per acque calde per acquari con pesci tropicali.

Inseriamo a circa 10-15 cm di altezza i cannolicchi in ceramica, la pompa nel proprio alloggio e configuriamo il riscaldatore per una temperatura intorno ai 26-28 °C, senza collegarlo ancora all’alimentazione.

Per vedere la temperatura acquistate anche un termometro con ventosa da inserire all’interno dell’acquario.

aquarium-fish-242411_640

Preparazione ed inserimento dell’acqua

Se l’acquario è da 80 litri, solo per la priva volta la percentuale dell’acqua deve essere 50% del rubinetto cioè 40 litri, e 50% distillata (reperibile anche al supermercato) o per osmosi (reperibile nel negozio d’acquari), altri 40 litri (meno capienza della ghiaia)

Per le volte successive i cambi dell’acqua avvengono sempre con un mix 50% dei due composti, ma la quantità da inserire è del 20-30% del totale dei litri dell’acquario, cioè circa 16-24 litri.

Quando effettuiamo il cambio dell’acqua non dimentichiamo di aggiungere una dose di biocondizionatore dell’acqua, che serve per neutralizzare le sostanze nocive  per i pesci.

aquarium-rusotimanttiahven

Abbellimento con piante naturali

Se vogliamo inserire nell’acquario delle piante naturali, dobbiamo applicare sul fondi il fertilizzante da cui le piante trarranno nutrimento.

Modelliamo la ghiaietta a nostro piacimento sul fondo e abbelliamo con anfore, pietre non calcaree, colonnine e naturalmente inseriamo le nostre piante.La pianta quando viene acquista presenta una protezione alle radici che deve essere eliminata con delicatezza passandola sotto al flusso di acqua corrente.

coral-224146_640

Attivazione dell’impianto

A questo punto possiamo avviare l’acquario inserendo tutte le prese di corrente.

Non sarà ancora possibile inserire i pesci perchè l’acquario non è ancora un habitat adeguato ad ospitare i pesci, ma sarà necessario aspettare almeno 7 giorni per permettere al meccanismo batteriologico di attivarsi.

Metodi in grado di accelerare il processo sono quelli di acquistare gocce di batteri da mettere nel filtro. Così si può attendere anche solo 3-4 giorni, oppure prelevare una piccola di lana di vetro da un altro acquario e applicarlo sopra al vostro filtro per fare iniziare una veloce proliferazione dei batteri.

fish-235777_640

Inserimento dei primi pesci

Una volta creato l’habitat sarà possibile inserire i pesci.

Conviene all’inizio acquistare dei pesci pulitori che hanno il compito di eliminare attraverso la nutrizione tutti i micro-organismi presenti nell’acquario.

Spesso la scelta ricade su soli Scalari o specie come i Ciclidi.

Nel caso di gruppi diversi di pesci bisogna fare attenzione e chiedere al negoziante di darci dei pesci compatibili e tolleranti tra loro.

goldfish-178579_640

Capacità e dimensioni

La capacità di un acquario varia da 20-300 litri (professionali)

Consigliato per prime esperienze acquario da 80 litri

Prezzi di un acquario

Variano per dimensioni, capacità e dotazione di accessori. Per acquari di 80 litri accessoriati si va dai 100 ai 400 euro

aquarium-gamberetti

Faq Domande e Risposte sugli acquari

Quanti litri contiene il mio acquario ?

Applica la formula ( lunghezza (cm) X altezza (cm) X profondità (cm) ) / 1000

Qual è l’Habitat ottimale per i pesci rossi (Carassius)?

T= tra 19 e 22 °C
PH= tra 7 e 8
GK= tra 10 e 20
KH= Tra 6 e 9

acquario-flora

Quanti pesci posso inserire in un acquario?

E’ consigliabile dare uno spazio di 20 litri per ogni pesce

aquarium-anguilla

Ogni quanto tempo va pulito l’acquario e quanta acqua cambiare?

La manutenzione va fatta settimanalmente, senza svuotare la vasca, ma ripulendone le pareti con un’apposita spugnetta. Ogni 15 giorni cambia il 20% di acqua e pulisci i materiali filtranti (lana sintetica, spugne) utilizzando l’acqua dell’acquario stesso.

Non toccare mai i cannolicchi, pena l’uccisione delle colonie batteriche che vi sono nitrificate.

Idee particolari ed acquari originali

Galleria Foto esempi ed idee di acquari

LauraB
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger

Google News


Il meglio di Casaegiardino.it

Ricevi gratuitamente la newsletter con le migliori guide ed articoli esclusivi.

Commenti: Vedi tutto

  • Giuseppe - - Rispondi

    Salve ha tutti ho un acqaurio di 80 litri quanti pesci posso metterci forse avro sbagliato ma ho 28 pesci stanno bene????

    • LauraB - - Rispondi

      Ciao Giuseppe. Non so quanto sono grandi i pesci che hai messo nell'acquario, fai dei calcoli: un pesce lungo 2- 3 cm ha bisogno di circa 3 litri di acqua, raddoppiando le dimensioni raddoppiano anche i litri di acqua e i ciclidi, pesci territoriali hanno bisogno di spazio e tanta acqua a disposizione.
      Saluti LauraB.

  • FRANCESCO - - Rispondi

    Chi sa dirmi dove portare i pesci diventati troppo grandi per stare nel mio acquario, non so i nomi scientifici ma sono "2 squaletti giapponesi diventati 2 trottelle e un pulitore di circa 15 cm. Grazie.

Lascia una risposta