Uccellini a rischio estinzione: lasciate briciole sui davanzali!

Nicola Spisso
  • Autore specializzato in architettura e design d'interni

In questi giorni di freddo e gelo, fatti di paesaggi innevati anche a basse quote e nelle nostre città dove solitamente tale fenomeno non si fa vedere, sta portando non pochi disagi alla popolazione.

I cittadini, dopo un primo momento di stupore nel vedere tanta neve, hanno incominciato a fare i conti con tutta una serie di problematiche legate alla viabilità, alle strade bloccate, al ghiaccio che si forma nelle tubature, etc. E se per noi esseri umani, un paesaggio innevato porta così tanti disagi, figuriamoci i nostri amici animali!

A parte molti cani che, a quanto pare, adorano correre a perdifiato sulla neve, non bisogna dimenticarsi dei poveri uccellini che, anche se abituati alle basse temperature, hanno abitudini alimentari che mal si sposano con le precipitazioni nevose. La loro ricerca del cibo infatti, viene certamente messa a dura prova, poiché, sotto un folto strato di neve, diventa veramente difficile reperire le loro ‘vivande’. E questo rischia di minare seriamente la loro sopravvivenza stessa.

Per tale ragione, l’Enpa –l’Ente Nazionale per la Protezione Animali- ha lanciato in questi giorni molti appelli alla popolazione, in special modo ai cittadini di luoghi dove il maltempo ha colpito più duramente. Gli appelli dell’Enpa –a parte quelli rivolti a coloro che usano tenere barbaramente i propri cani legati alla catena all’esterno, esposti al gelo- riguardano propri gli uccellini: sarebbe bene cercare di lasciare un po’ di cibo per loro sui davanzali, nei parchi o comunque in luoghi pubblici.


Leggi anche: Cani da Caccia Razze

Quindi briciole di pane, semi, frutta secca, tutti alimenti che per noi sono poca cosa, ma per i volatili in difficoltà a causa del freddo e della neve, possono rappresentare davvero la salvezza.  Accogliamo tutti l’appello dell’Enpa!

 

Uccellini a rischio estinzione: lasciate briciole sui davanzali!