Squalo Bianco, conosciamolo più da vicino

Nicola Spisso
  • Autore - Laurea in Ingegneria Edile Architettura

Fa sempre un po’ paura, vedere uno squalo da vicino. E, sostanzialmente, sarebbe bene evitare il più possibile di arrischiarsi nel suo habitat naturale. Si tratta in generale di un animale molto territoriale e un grande predatore. Ma, se lo si conosce un po’ di più, forse lo si impara ad apprezzare meglio. In particolare, oggi parliamo più approfonditamente dello squalo bianco, animale dal corpo piuttosto massiccio con denti ben in vista e molto grandi. Parliamo di uno squalo che può arrivare alla lunghezza ragguardevole di ben 6 metri, ma ci sono testimonianze di squali bianchi ancora più lunghi. Un animale quindi che, già solo per le sue dimensioni, incute una certa apprensione… Vive principalmente nelle acque inculari e continentali, quindi la sua diffusione è piuttosto capillare. Ma, ci teniamo subito a tranquillizzarvi: non sono animali che si avvicinano troppo alle acque basse, a meno che non si tratti di strapiombi che finiscono su acque molto profonde. Tutto sommato però, non si può non considerare lo squalo bianco una tra le specie più pericolose per l’uomo, visti i numerosissimi attacchi da parte di questo animale. Ma non sempre lo squalo bianco attacca l’uomo. Molti sub ad esempio, hanno dichiarato e documentato ‘incontri’ con tale animale, nei quali ognuno dei due nuotava placidamente l’uno accanto all’altro.  In ogni caso, come dice il proverbio ‘fidarsi è bene, non fidarsi è meglio’. Meglio non sfidare mai la natura e le sue leggi e, semmai vi imbattete in uno squalo bianco, l’atteggiamento più giusto da avere è un grande rispetto e una profonda cautela nei confronti di questo enorme animale…

 

Squalo Bianco, conosciamolo più da vicino