Metti una Pantera a Grosseto…pronte le trappole per catturarla


Qualche giorno fa due agenti del corpo forestale hanno segnalato e fotografato la presenza di una pantera dalle parti di Massa Marittima, a Grosseto. Sono iniziate le ricerche ma ancora nessuna traccia del grosso felino. Domattina il sindaco di Massa Marittima Linda Bai firmerà l’ordinanza  i cui dettagli sono stati delineati nella riunione gestita dal Prefetto di Grosseto Giuseppe Linardi in cui c’erano il sindaco, i rappresentanti dei carabinieri, della questura, del corpo forestale, della protezione civile e alcuni e alcuni esperti di animali selvatici.

 Questa mattina sono state messe nella zone 4 gabbie con la carne dentro per attirare l’animale nella gabbia. Intanto è proibito di non stare vicino alle gabbie a meno di 500 metri e di  non andare a meno di 3 kilometri vicini alla zona in cui è stata avvistata la pantera nè a piedi, nè in bici e nemmeno a cavallo. Inoltre è proibito arrestarsi vicino ai boschi o ruderi. Siamo di fronte ad un caso di traffico degli animali esotici. Sarà per la mentalità antiquata che vede ancora questi animali come fenomeni da circo e d’intrattenimento o per leggi troppo clementi e malfatte, sorge il problema di molte persone che sono detentori di animali per niente domestici, ma esotici come serpenti o alcuni felini selvatici. Molti di questi animali fanno parte della specie protetta, rare o in via d’estinzione e possono diventare anche un grande pericolo,  come questa pantera (che può essere scappata anche da un circo in cui animali come leoni, elefanti e tanti altri animali sono ridicolizzati per essere uno strumento di divertimento), che si aggira tranquillamente nei boschi in cerca di pace e di libertà.

Animali
  • Redattore specializzato in Casa e Giardinaggio
  • Scrittore e Blogger
Google News

Commenti: Vedi tutto

Lascia una risposta