Iguana Allevamento: scheda di un rettile particolare


Gli appassionati di questo genere di rettili, già ben conoscono la cura che bisogna dedicare a questo particolare animale. Infatti, l’iguana non è facile da allevare e mantenere, poiché si tratta di un rettile molto delicato che, se non gli si dedica l’attenzione che merita, in termini di habitat ed alimentazione, rischia di morire in breve tempo. Quindi, prima di decidere di prendere in casa questo animale, è bene sapere un po’ di cose che lo riguardano. Infatti, molti credono che per poter mantenere un’iguana basti porla all’interno di un piccolo terrario (è sbagliata la credenza secondo la quale gli iguana rimangono di piccole dimensioni se poste all’interno di uno spazio relativamente piccolo…), e farle mangiare insalata. Questi animali, possono raggiungere dimensioni anche molto grosse, quindi l’ideale sarebbe bene attenersi a questa facile formula per scegliere le proporzioni del terrario: deve essere alto una volta e mezzo la lunghezza totale dell’iguana, profondo una volta e lungo due volte. Poiché provengono da zone piuttosto umide, bisogna ricreare questo tipo di condizioni, ponendo all’interno del terrario una piccola vasca con acqua riscaldata e ricordarsi di nebulizzare acqua a temperatura ambiente un paio di volte ogni giorno, così da inumidire leggermente l’interno dell’habitat dell’animale.


Il fondo del terrario può essere composto da un tapettino di materiale sintetico che deve essere cambiato e lavato spesso. In alternativa si possono usare dei giornali, che vanno sempre cambiati massimo ogni due giorni. E’ importantissima la luce ultravioletta che necessita agli uguana per sintetizzare la vitamina D 3, utilissima per il corretto funzionamento del loro delicato organismo. A tale scopo, si possono adottare lampade specifiche che devono restare accese nel terrario per 10/12 ore al giorno. La dieta dell’iguana è esclusivamente vegetariana, fatta di verdure fresche come la lattuga, la cicoria, la rucola, le cime di rapa e ortaggi, come peperoni, zucchine, asparagi, carote, piselli. Ma questo animale non disdegna nemmeno alcuni tipi di frutta, come le pere e le mele, le banane, l’uva, le fragole e i kiwi e i fiori, come l’ibisco o il dente di leone.


Leggi anche: Riccio animale informazioni

Iguana Allevamento: scheda di un rettile particolare

Animali

Commenti: Vedi tutto