Gli animali sono beni pignorabili

Nicola Spisso
  • Autore specializzato in architettura e design d'interni

Gli animali sono un soggetto pignorabile per la legge italiana? Quali animali sono pignorabili e divieto di pignoramento degli animali da compagnia o affezione

animali-canile

Certo, a noi amanti degli animali farebbe certamente trasecolare l’idea che i nostri amici vengano paragonati a degli oggetti.

Eppure, purtroppo una volta era così, ma per fortuna dal 2016 gli animali da compagnia non sono più un bene pignorabile

Animali pignorabili fino al 2015

I nostri animali vengono considerati a tutti gli effetti delle cose e, come tali, potrebbero essere soggetti anche loro a pignoramento.

Un bene pignorabile, insomma, che potrebbe esserci tolto in qualsiasi momento alla stregua di un mobile o un elettrodomestico nel caso in cui non avessimo pagato ad esempio una semplice multa.

Sembra fantascienza, invece ad avvalorare questo abominio è stato un ufficiale giudiziario durante la trasmissione Ballarò, ha elencato tutti i beni passibili di pignoramento, tra i quali per l’appunto figuravano anche gli animali domestici (il cane in particolare…).

canecaccia-cockerspanile

Pensare che nel nostro Paese ben il 42 per cento delle famiglie possegga un cane, rendeva questa legge ancora più ingiusta e terribile.

Eppure, la Convenzione di Strasburgo, fin dal 1967, sancisce l’importanza della responsabilità nei confronti dei nostri amici animali, e per l’esattezza:

l’uomo ha l’obbligo morale di rispettare tutte le creature viventi, ed in considerazione dei particolari vincoli esistenti tra l’uomo e gli animali da compagnia e considerando l’importanza degli animali da compagnia a causa del contributo che essi forniscono alla qualità della vita e dunque il loro valore per la società.

Non sono sintomo di ricchezza, tanto da doverli considerare oggetti passibili di pignoramento: se c’è una ricchezza che gli animali posseggono e ci trasmettono, è la capacità di donarci amore incondizionato.

gattothai13

Pignoramento animali da compagnia vietato

Gli animali domestici ossia quelli d’affezione o da compagnia non possono essere più pignorati dall’ufficiale giudiziario dal 2016 con l’approvazione della legge di stabilità del 2015.

Cosa dice la legge

Sono assolutamente impignorabili tutti gli animali d’affezione o di compagnia che si trovano presso la casa del debitore o in altri luoghi a lui appartenenti, senza fini produttivi, alimentari o commerciali.

Quali sono gli animali da compagnia e quindi impignorabili?

Sono gli animali domestici con cui si crea un legame affettivo quali:

  • cani
  • gatti
  • criceti
  • pesci in acquario
  • conigli
  • pappagalli

Ancora non sono pignorabili animali utilizzati a scopo terapeutico come pet therapy e quelli di assistenza come i cani guida per ciechi.

cani-cieco

Quali animali sono pignorabili e non ritenuti da compagnia?

Sono pignorabili però i cani e gatti ed altri animali domestici tenuti ad uso commerciale o speculativo, quali ad esempio animali in allevamenti riproduttivi.

Rientrano tra i beni pignorabili gli animali non d’affezione che possono facilmente essere ricondotti ad un bene reddituale quali:

  • animali da stalla (mucche, vitelli, agnelli, pecore)
  • animali da pollaio (polli, galline, pulcini)
  • pesci d’allevamento
  • altri animali d’allevamento quali lumache, esche etc.