Cibo per cani cuccioli: cosa scegliere per il tuo amico a quattro zampe


Per l’alimentazione dei nostri cani, ed in particolare dei cuccioli, possiamo optare per due diverse soluzioni: i mangimi esistenti in commercio e la cucina casalinga.
Partiamo dall’alimentazione pronta:
in commercio esistono moltissimi prodotti di ottima qualità sia secchi che umidi, tutti rigorosamente testati e studiati appositamente per garantire una crescita adeguata al ostro cucciolo di cane. L’avvertenza per questi cibi pronti (crocchette, carne e quant’altro) è quella di seguire sempre le dosi consigliate sulle confezioni, rispettare il vademecum è infatti importante per non rendere vani i risultati ottenibili da una sana alimentazione.
Per quanto riguarda i mangimi secchi, ce ne sono di vario tipo e vanno somministrati senza aggiunta di ulteriori integratori. Molti di questi alimenti vanno preparati con aggiunta di acqua.
Per i cuccioli è necessario scegliere gli alimenti con la dicitura puppy, specifici appunto per i piccoli e ricchi di calcio, proteine e vitamine. Questi mangimi sono stati studiati per garantire una crescita strutturale naturale e appropriata ad ogni tipologia di razza.
I cibi umidi invece, le classiche scatolette, hanno per i nostri piccoli amici un appeal sicuramente maggiore degli alimenti secchi ma contengono una maggiore quantità d’acqua. Per questo motivo è necessario raddoppiare le dosi per raggiungere lo stesso valore nutrizionale degli alimenti secchi.
Se optate poi per gli ossi di pelle di bufalo, sono ottimi per i periodi di inattività del cane ma ricordate sempre di lavare l’osso ogni qual volta venga abbandonato e di non lasciarlo a disposizione del cucciolo, una volta “mollato”.
Come detto sopra, l’alimentazione del cane può essere curata anche in casa ed è questa un’opzione sempre più spesso sfruttata dai padroni di cani attenti alla qualità dei prodotti.
In questo caso il rischio è quello di eccedere con le razioni o di sbagliare tipologia di alimentazione. E’ necessario dunque fare attenzione, soprattutto in una fase importante come è quella della crescita. Non date ai vostri cani avanzi, fatevi consigliare dal vostro veterinario di fiducia su ingredienti e porzioni e non fatevi intenerire dagli occhietti dolci dei piccoletti.
Il pasto preparato in casa deve contenere proteine (carne bianca o rossa),  carboidrati di origine vegetale(verdure, cereali, pane secco, pasta o riso).
La carne è alla base dell’alimentazione del cane ma va assolutamente integrata con altri alimenti. Deve essere magra, scottata in acqua bollente e tritata.
Ottimo è anche il pesce,  mai servito crudo e va inoltre privato delle lische. Il pesce è particolarmente indicato proprio per i cuccioli.
Per lo svezzamento utiilizzate il latte, contiene molto calcio ed è quindi responsabile di una sana crescita del piccolo e della sua formazione scheletrica.
Per quanto riguarda il formaggio, optate per quello magro e per gli yogurt, ottimi per la regolarizzazione intestinale.
Le uova possono essere somministrate non più di due volte alla settimana sia in forma cruda che cotta, evitare l’albume.
La pasta e il riso vanno serviti ben cotti, i cereali soffiati ne costituiscono un’importante variazione.
I nostri piccoli amici possono naturalmente mangiare anche le verdure, meglio se cotte e devono costituire di norma il 10-15 % del pasto. Gradita anche la frutta di stagione.


DA NON SOMMINISTRARE:
Cipolle e cavoli; Omogeneizzati per bambini; La cioccolata.
I cuccioli infine devono mangiare in media 4 volte al giorno fino allo svezzamento per poi passare gradatamente a 3 e in seguito a 2 nell’età adulta.

cibo per cani

Animali

Commenti: Vedi tutto