Carlino Razza, caratteristiche, origini e scheda

Un cane di origini molto antiche, che vanta addirittura un titolo nobiliare, è il Carlino. Ecco tutto ciò che c’è da sapere su questa razza, le sue caratteristiche ed una scheda completa che vi permetterà di conoscere meglio questo adorabile cucciolo!

carlino-razza-caratteristiche-e-scheda

Il Carlino è un cane di origini molto antiche. Internazionalmente, è noto come Pug o Mops, termini che fanno riferimento al suo musetto. Infatti, ha un muso schiacciato e piuttosto arricciato. In Italia, invece, deve il suo nome a Carlo Bertinazzi, detto Carlino, un attore italiano famoso nel ruolo di Arlecchino che si esibiva con una maschera che ricordava il muso di questo cane.

Si tratta, infatti, di una razza brachicefala. Questo è il motivo per cui ha un aspetto molto caratteristico e dolce, ma allo stesso tempo soffre anche di problemi di salute. Il Carlino, infatti, è un cane molto delicato che ha bisogno delle cure costanti del suo padrone. Ricambierà con grande affetto e amore incondizionato.


Leggi anche: Carlino Razza, caratteristiche e scheda

carlino-razza-caratteristiche-e-scheda-2

Il Carlino, un cane nobile

Il Carlino è una razza che vanta origini molto antiche. Infatti, è stato raffigurato già dal 400 a.C. su statue e sculture. In particolare, proviene dalla Cina, dove era il cane preferito dell’imperatore. Oltre ad essere uno dei cani più antichi, è anche uno dei pochi ad aver ricevuto un titolo nobiliare. Infatti, l’imperatore decise di elevare tutti i Carlini femmine allo stesso rango delle sue mogli e a corte vennero viziate con cibo di ottima qualità e attenzioni esclusive. Inoltre, rubare un Carlino fu giudicato un reato punibile con la morte.

A partire dal Seicento, poi, questa razza si diffuse nelle corti di tutta Europa, soprattutto in Gran Bretagna e nei Paesi Bassi. Il Carlino, infatti, conquistò tutti grazie al suo aspetto dolce e particolare e anche grazie alle sue piccole dimensioni. Divenne un perfetto cane da compagnia addirittura per la Regina Maria Antonietta e per Giuseppina Bonaparte.

carlino-razza-caratteristiche-e-scheda-4

Caratteristiche fisiche

Il Carlino è un molossoide di taglia piccola. Infatti, non supera i 33 cm di altezza e il suo peso ideale si aggira tra i 6 e gli 8 kg. Le sue zampette sono di media lunghezza, ma quando cammina ondeggia molto. Questa razza presenta un pelo corto con un mantello che può essere di diversi colori.


Potrebbe interessarti: Pitbull: origini della razza, caratteristiche ed abitudini

Quello che colpisce molto del Carlino è però il suo musetto schiacciato, in quanto si tratta di un cane brachicefalo. Inoltre, è rugoso e molto ovale e conferisce al cagnolino un’espressione buffa. Anche la coda è molto carina poiché è un po’ arricciata e tende verso il dorso. Infine, i suoi occhi sono neri e tondi ed è impossibile non lasciarsi conquistare dalla loro dolcezza.

carlino-razza-caratteristiche-e-scheda-6

Carattere

Il Carlino rientra nella categoria dei cani da compagnia, anche detti cani da salotto. Quest’ultima definizione è davvero perfetta per loro in quanto sono molto pigri e amano passare il tempo sul divano a ricevere le coccole. Infatti, sono molto affettuosi ed hanno un rapporto simbiotico con il loro padrone.

Sono dei cani che non sopportano la solitudine e se vengono lasciati soli per molto tempo potrebbero anche deprimersi. Sono piuttosto socievoli anche con gli altri cani, mentre hanno bisogno di un po’ di tempo prima di relazionarsi con gli estranei. Inizialmente, sono diffidenti con chi non conoscono ed è per questo che il Carlino potrebbe anche essere un buon cane da guardia.

carlino-razza-caratteristiche-e-scheda-16

Salute

Prendersi cura di un Carlino non è facile, si tratta di una razza molto delicata che ha bisogno di cure continue. Il primo problema deriva proprio dalla loro brachicefalia che gli porta problemi a respirare. Molto spesso, infatti, emettono dei rantoli. Per questo, il Carlino non deve sforzarsi troppo.

Le passeggiate, ad esempio, devono essere brevi e mai fatte nelle ore più calde durante i mesi estivi. Anzi, in questi periodi deve stare al fresco e bere molta acqua. Anche un colpo di calore potrebbe essere fatale per lui. Il Carlino, però, non sopporta nemmeno le temperature troppo rigide, quindi in inverno deve essere coperto bene.

Attenzione anche agli occhi, sono molto sensibili e soggetti a infezioni. Se non vengono curate correttamente, possono rendere il cane cieco. Altro punto debole sono la pelle e le orecchie. Devono essere pulite con cura perché sono molto delicate.

Un ulteriore problema da non trascurare è la sedentarietà di questa razza. I Carlini, infatti, muovendosi poco hanno una facile tendenza a mettere su peso. Inoltre, amano mangiare, ma la loro alimentazione deve essere molto scrupolosa.

carlino-razza-caratteristiche-e-scheda-17

Costo

Il costo di un Carlino si aggira tra i 500 ed i 700 euro. Tuttavia, poiché si tratta di un cane già molto fragile, se lo trovate ad un prezzo inferiore probabilmente vuol dire che le sue condizioni di salute non sono delle migliori.

Quindi, assicuratevi sempre che ci siano tutti i certificati e che l’allevamento sia affidabile. Inoltre, prima di prenderne uno, ricordatevi che il Carlino è un cane a cui bisogna dedicare tempo ed attenzioni.

carlino-razza-caratteristiche-e-scheda-3

Carlino: immagini e foto

Nella galleria potete osservare delle immagini di Carlini, questi cagnolini dagli occhi teneri e l’inconfondibile musetto schiacciato. Lasciatevi conquistare dalla loro dolcezza!

Federica De Blasio
  • Laurea magistrale in lingue e letterature moderne
  • Autore specializzato in Arredamento
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, guide e novità riguardo il mondo della casa e giardinaggio. Aggiornati dai nostri esperti di botanica e dell'arredo casa.