Bull Terrier Miniature Cuccioli: carattere e allevamento


Questa particolare razza ha origine ai primi dell’ottocento, in Gran Bretagna nella quale impazzava, come fonte di divertimento, l’orribile pratica purtroppo ancora attuale dei combattimenti tra cani. E le razze che più sembravano essere adatte a questo genere di barbaro passatempo erano proprio i ‘Bull’, come ad esempio i bulldog che però risultavano troppo pesanti negli spostamenti, seppur di fibra forte. Si pensò allora di selezionare una razza che, conservando le stesse caratteristiche di forza e resistenza fisica, potesse conferire al cane una maggiore leggerezza e scioltezza negli spostamenti. Così, dall’accoppiamento del bulldog con alcuni terrier è nato il Bull Terrier. Durante il corso degli anni poi, la razza è stata ulteriormente selezionata per ottenerne, oltre quella di dimensioni normali, un’altra più ridotta, chiamata per l’appunto ‘Bull Terrier Miniature’.


A prescindere dalle origini per le quali è stato selezionato, questo è un cane che, pur conservando un temperamento coraggioso e con discrete capacità da cane da guardia, risulta molto tranquillo, calmo (soprattutto con le persone che conosce), ed intelligente. Si lascia educare con facilità ed è un compagno davvero fidato e leale. Viste le sue dimensioni, è adatto come cane da compagnia. La caratteristica che lo contraddistingue fisicamente è la testa che risulta unica rispetto a tutte le altre razze canine, con parte superiore del cranio piatta e muso molto lungo. Solitamente il colore del pelo è bianco, ma sono ammessi altri colori, in special modo tigrato. Il Bull Terrier Miniature presenta una struttura fisica solida ma leggera, con muscolatura sviluppata soprattutto alla spalla e torace forte.


Leggi anche: Bulldog Inglese, un cane delicato e particolare

Bull Terrier Miniature Cuccioli: carattere e allevamento

Animali

Commenti: Vedi tutto