Bracco Ungherese: quella faccia un po’ cosi…!

Molto spesso viene chiamato anche Vizsla, ma si tratta sempre del Bracco Ungherese, quel cane con un faccia un po’ così. Siete curiosi di sapere che cosa intendiamo? Allora ecco di seguito una serie di informazioni utili su questa razza così particolare!

bracco-ungherese-con-quella-faccia-un-po’-così

Il Bracco Ungherese era, e continua ad essere ancora oggi, un ottimo cane da caccia grazie al suo incredibile olfatto. Tuttavia, per via del suo carattere molto sensibile, negli ultimi anni è stato voluto soprattutto come cane da compagnia ed anche per la pet therapy. 

Inoltre, la sua faccia molto caratteristica, lo rende una razza particolarmente amata, soprattutto in alcuni paesi. In Italia, però, è ancora poco conosciuto. Tuttavia, chi vive con questo cucciolo, non può fare a meno di amarlo.

bracco-ungherese-con-quella-faccia-un-po’-così-1

Origine

Il Bracco Ungherese viene conosciuto con molti nomi, tra cui Vizsla che significa cane vigile. In alcuni paesi, però, è soprannominato anche cane veltro perché è molto legato al padrone. Le sue origini sono un po’ in certe. Secondo alcune fonti, pare che sia arrivato in Ungheria per la prima volta intorno al IX secolo.


Leggi anche: Cani di taglia piccola: il Bracco Francese

Accompagnava le tribù magiare che lo sfruttavano soprattutto come cane da caccia. Anche durante gli anni successivi, questo è stato il suo compito principale. Infatti, aveva conquistato molti nobili che lo portavano con sé durante le loro battute.

Non a caso, per arrivare al Bracco Ungherese come lo conosciamo oggi, sono state incrociate diverse razze tra cui il segugio di Pannonia, il bracco tedesco, il levriero arabo e il cane giallo turco. Lo scopo era riuscire a creare un cane che riuscisse a cacciare anche in condizioni ambientali particolarmente ostili.

Nonostante il successo che negli anni è riuscito ad ottenere, il Bracco Ungherese ha anche rischiato l’estinzione durante le due guerre mondiali. Infatti, questa razza in quel periodo non era molto richiesta. Con il tempo, poi, è ritornata ad avere grande diffusione, soprattutto in Ungheria, Inghilterra, Germania e Stati Uniti.

bracco-ungherese-con-quella-faccia-un-po’-così-13

Aspetto fisico

Il Bracco Ungherese è un cane di taglia media la cui altezza può superare i 60 cm. Il peso, invece, oscilla intorno ai 30 kg. Infatti, si tratta di un esemplare muscoloso, ma che presenta un corpo molto affusolato, ed un passo elegante.

La sua faccia è molto caratteristica e dolce. Presenta un tartufo abbastanza grande, così come anche il muso che è lungo e tendenzialmente a punta. Ha gli occhi che si fanno notare, molto intesi. Le orecchie, invece, sono pendenti.

bracco-ungherese-con-quella-faccia-un-po’-così-4


Potrebbe interessarti: Meglio un cane di razza o un meticcio?

Pelo

Iniziamo col dire che esistono due varianti di Bracco Ungherese che si differenziano tra loro per quanto riguarda il tipo di pelo. Una presenta un pelo corto ed è la più diffusa; l’altra ha un pelo duro ed è invece più rara.

Nella maggior parte dei casi, però, sono di un color biscotto che può assumere diverse gradazioni, ma resta sempre uniforme. Solo alcuni esemplari presentano delle macchioline bianche in corrispondenza della gola, del petto e delle zampe, ma sono fenomeni molto rari.

bracco-ungherese-con-quella-faccia-un-po’-così-5

Abilità

Essendo nato come cane da caccia, il Bracco Ungherese è molto sveglio e sempre vigile, particolarmente dedito al lavoro. Nonostante oggi sia usato soprattutto come cane da compagnia, continua ad essere un ottimo cacciatore.


Hai problemi con le piante? Iscriviti al gruppo

Infatti, ha bisogno di fare lunghe passeggiate. In questi momenti di libertà nella natura, può divertirsi a scovare piccole prede e a mettere alla prova il suo incredibile olfatto.

Inoltre, possiamo affermare che il Bracco Ungherese è molto intraprendente, in quanto non si lascia spaventare da nessun tipo di terreno, che si tratti di boschi, territorio pianeggiante o acqua. Infatti, bisogna sottolineare che è anche un ottimo nuotatore.

bracco-ungherese-con-quella-faccia-un-po’-così-15

Carattere

Il Bracco Ungherese è sicuramente molto vivace e ha bisogno di passare molto tempo all’aria aperta. Tuttavia, questo non vuol dire che sia un cane solitario. Al contrario invece, ama stare con il suo padrone e non può fare a meno di lui.

Questa è una razza particolarmente sensibile e, se allontanati dalla loro famiglia per molto tempo, potrebbero avere dei comportamenti anomali e gravi problemi.

Possiamo dire che il carattere del Bracco Ungherese è molto particolare. Ad esempio, non ama essere sgridato. Se ciò avviene, in questo cucciolo si alterneranno diversi stati d’animo che lo porteranno anche ad assumere ogni volta un comportamento diverso.

bracco-ungherese-con-quella-faccia-un-po’-così-11

Come addestrare il Bracco Ungherese

Per via della sua grande sensibilità, il Bracco Ungherese è molto facile da addestrare. Infatti, una volta stabilito un rapporto simbiotico con il padrone, obbedirà a tutti i comandi.

L’addestramento può iniziare quando è già cucciolo. Proprio in questo periodo imparerà più ordini. Attenzione, però, a educarlo con dolcezza.

Se viene sgridato non riuscirà più ad apprendere e potrebbe anzi essere dispettoso. In quei casi ci vuole polso ed una buona dose di pazienza per ristabilire quel rapporto simbiotico.

bracco-ungherese-con-quella-faccia-un-po’-così-9

Bracco Ungherese: immagini e foto

Nella seguente galleria potete osservare le immagini del Bracco Ungherese, un cane con quella faccia un po’ particolare. Scorrete le foto per capire il perché.

Federica De Blasio
  • Laurea magistrale in lingue e letterature moderne
  • Autore specializzato in Arredamento
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Ricevi gli aggiornamenti su speciali, guide e novità riguardo il mondo della casa e giardinaggio. Aggiornati dai nostri esperti di botanica e dell'arredo casa.