Animali domestici regole per viaggiare in aereo

Nicola Spisso
  • Autore - Laurea in Ingegneria Edile Architettura

Gli animali domestici come cani e gatti possono viaggiare in aereo? Quali sono le regole da seguire, i documenti necessari e le indicazioni su razze e taglie delle diverse compagnie aeree?

cani

Uno dei crucci di molte persone che si preparano ad affrontare un viaggio in aereo è sicuramente quello dei propri amici animali.

Come fare se non è possibile lasciarli a casa, con parenti, amici o vicini? Ma soprattutto, come fare se, pur avendo a disposizione persone in grado di badare a loro, volessimo portarli in ogni caso con noi?

Compagnie aeree che permettono e non  i viaggi con animali

La questione è controversa. Nel panorama internazionale infatti, esistono molte compagnie aeree che garantiscono il servizio di trasporto di animali domestici (KLM, British Airways tanto per fare degli esempi), ma ve ne sono molte altre che nel regolamento hanno posto il divieto assoluto al trasporto di animali vivi.

Questa, per dovere di cronaca, è una pratica piuttosto diffusa per tutte quelle compagnie low cost che se eccellono in prezzi e offerte, di certo peccano in molto altro.

Tra queste compagnie che non accettano animali vivi a bordo, c’è l’EasyJet, compagnia low cost utilizzatissima soprattutto dagli italiani.

cani in aereo

Il regolamento dell’Easyjet parla chiaro:

alla voce Trasporto di Animali Vivi, la nota è la seguente:

Il trasporto di animali vivi, inclusi animali domestici, insetti, rettili o qualsiasi altro tipo di animale, è assolutamente vietato, ad eccezione dei cani guida per passeggeri non vedenti e/o non udenti e dei cani che accompagnano i disabili sui voli interni nel Regno Unito e su tutti i voli con partenza e destinazione in Europa continentale (escluse le rotte del Regno Unito). I cani guida e di accompagnamento non sono ammessi sui voli con partenza/destinazione nel Regno Unito verso l’Europa continentale o con partenza/destinazione in Marocco. A questo proposito, i voli dall’Europa continentale verso la Sicilia, la Sardegna o le Isole Baleari (e viceversa) sono considerati voli interni all’Europa continentale. Ai fini del presente regolamento, per “voli in Europa continentale” si intendono tutte le rotte della rete easyJet, esclusi i voli con partenza/destinazione nel Regno Unito verso l’Europa continentale o con partenza/destinazione in Marocco.

Il limite della compagnia è certamente indubbio, soprattutto perchè spinge i viaggiatori decisi ad affrontare un viaggio in low cost a cambiare strategie e ad optare per viaggi certamente più costosi e magari non preventivati.

Dando uno sguardo invece alle compagnie più accreditate, la normativa è più o meno la stessa per tutte:

in caso di cane o gatto fino a 6 kg (13 lbs), lo si può far viaggiare in cabina all’interno di una struttura rigida alta non più di 20 cm e con dimensioni massime di 115 cm / 45 poll.

Per animali di taglia diversa si va invece in stiva.

Volare con animali documenti

Per quanto riguarda i documenti richiesti per il trasporto di animali domestici in aereo, si deve essere in possesso di un certificato di salute dell’animale rilasciato dai due agli otto giorni prima della partenza da un veterinario qualificato. Gli animali non possono avere meno di 10 settimane di vita al momento della partenza. Inoltre gli animali devono avere certificazione di avvenuta vaccinazione antirabbica eseguita almeno 21 gg prima della partenza.

Necessaria è la dotazione di microchip o tatuaggio di identificazione.

Queste sono le info base per chi vuole viaggiare con i propri amici a quattro zampe (ma anche due..), per tutte le ulteriori informazioni vi invitiamo a contattare le rispettive compagnie aeree che avete scelto per i vostri viaggi vacanzieri.