Alimentazione Pitone Reale: cosa mangia e quanto

Nicola Spisso
  • Autore specializzato in architettura e design d'interni

Si parla di un animale, il pitone reale, che appartiene alla famiglia dei costrittori, cioè predatori carnivori che, una volta morsa la sua preda per evitare che possa muoversi, tende ad avvolgerla con diverse spire create dalla torsione del suo corpo, così da strangolarla. Ovviamente, gli appassionati di questo genere di animale, sono ben consapevoli del fatto che, per nutrire il loro ‘animaletto’, devono procurargli prede vive e vegete. Ma coloro che non amano particolarmente questo animale, storceranno giustamente il naso, anche in virtù di questa pratica di ‘allevamento’ che può effettivamente lasciare un po’ perplessi, sollevando questioni sia materiali che morali. Superato questo discorso, ciò che bisogna sapere è che i pitoni reali –che mangiano solitamente ogni 15 o 20 giorni- prediligono certamente le prede vive, anziché quelle surgelate o magari dei cibi preparati.

Ma anche i pitoni hanno i loro gusti: alcuni sembrano gradire molto prede con il pelo scuro, anziché ad esempio, i topolini bianchi. Ma dove trovare il cibo adatto al nostro pitone? Considerando che, il cibo in questione è costituito da ‘prede’ di piccole dimensioni come criceti russi, topolini, cavie, gerbilli, pulcini, quaglie o in generale piccoli volatili, il negozio di riferimento è proprio quello di animali. Ma, giustamente, non tutti i negozianti di animali se la sentono di vendere questi adorabili animaletti per farli morire tra le fauci di un pitone reale … Quindi, la cosa migliore sarebbe rivolgersi ad un negoziante che vende esclusivamente pitoni e simili, in quanto oltre alla vendita delle ‘prede’, potrà anche consigliare quella giusta per l’alimentazione del nostro pitone reale.

Alimentazione Pitone Reale: cosa mangia e quanto